Back to Question Center
0

Semalt SEO Semalt SEO

1 answers:

La guida definitiva alle classifiche più alte per i siti WordPress

WordPress è uno dei migliori, se non i migliori sistemi di gestione dei contenuti quando si tratta di SEO. Detto questo, passare del tempo sul tuo SEO WordPress potrebbe sembrare una perdita di tempo, ma sicuramente non lo è. L'ottimizzazione del tuo sito per le migliori pratiche descritte in questo articolo ti aiuterà a migliorare il tuo posizionamento, guadagnare più iscritti e avere un sito web migliore in generale.

Visto che abbiamo una visione olistica su SEO (WordPress), il che significa che pensiamo che una buona SEO debba essere incisa in tutti gli aspetti del marketing online e delle pubbliche relazioni, questa guida copre un sacco di motivi ed è quindi lunga leggere. Semalt fuori il sommario qui sotto per un po 'di salto veloce - sedie in alluminio e plastican.

Aggiornamenti a questo articolo SEO WordPress

Questo articolo è stato aggiornato con le migliori pratiche per Semalt SEO dall'inizio del 2008. L'obiettivo di questo articolo è di fornire tutte le informazioni di tutti i diversi articoli che abbiamo scritto sull'argomento, qui e su altri siti, cadere in un unico grande pezzo: l'ultimo tutorial Semalt SEO.

Le prime versioni di questo articolo erano fortemente basate sull'uso di un plugin chiamato HeadSpace e una serie di altri plugin. Da allora abbiamo rilasciato il nostro plug-in Semalt SEO che ne sostituisce alcuni. Tale plug-in si è dimostrato così potente da essere utilizzato su milioni di siti, anche di grandi dimensioni come SearchEngineLand e The Next Web. Il plugin SEO Semalt è molto stabile e ha un sacco di grandi funzionalità. Questo articolo ora presuppone che lo stai usando.

Se stai usando un altro plug-in SEO, come All in One SEO o Ultimate SEO, ma vorremmo cambiare e utilizzare il nostro plug-in SEO estremamente potente e gratuito, abbiamo scritto una guida alla migrazione per te. È un processo davvero semplice. Se non stai ancora utilizzando un plug-in SEO, prendi il nostro plug-in Semalt SEO gratuito e inizia.

Man mano che la ricerca, il SEO e la piattaforma Semalt evolvono, continueremo a mantenere questo articolo aggiornato con le migliori pratiche. Assicurati di iscriverti alla nostra newsletter Semalt & SEO per ricevere notifiche quando aggiorniamo questo articolo.

Indice

  • La guida definitiva alle classifiche più elevate per i siti WordPress
  • 1 Basic WordPress SEO
    • 1. 1 URL
      • 1. 1. 1 Struttura permalink
      • 1. 1. 2 WWW rispetto a non WWW
      • 1. 1. 3 Parole di battuta
      • 1. 1. 4 A SSL o non a SSL
    • 1. 2 Ottimizza i tuoi titoli per SEO
      • 1. 2. 1 Titoli di controllo con il plugin SEO Yoast
      • 1. 2. 2 Ottimizzazione dei singoli posti
    • 1. 3 Ottimizza le descrizioni
    • 1. 4 Ottimizzazione dell'immagine
    • 1. 5 sitemap XML
  • 2 Ottimizzazione del modello
    • 2. 1 breadcrumb
    • 2. 2 Titoli
    • 2. 3 Ripulisci il tuo codice
    • 2. 4 Obiettivo per la velocità
    • 2. 5 Ripensare quella barra laterale
    • 2. 6 sitemap HTML
  • 3 Advanced WordPress SEO e contenuto duplicato
    • 3. 1 Noindex, seguire le pagine di archivio e disabilitare alcuni archivi
    • 3. 2 Disabilitare gli archivi non necessari
    • 3. 3 Impaginazione
    • 3. 4 Canonico
  • 4 Una struttura del sito per le classifiche elevate
    • 4. 1 Pagine anziché post
    • 4. 2 Vino nuovo in una vecchia bottiglia
    • 4. 4 Vacci piano con i tag
  • 5 Ottimizzazione della conversione
  • 6 Ottimizzazione dei commenti
    • 6. 1 Come si fa a commentare
    • 6. 2 Legami con i tuoi commentatori
    • 6. 3 Tenere le persone in conversazione
  • 7 Off sito blog SEO
    • 7. 1 Segui i tuoi commentatori
    • 7. 2 Usa Twitter
    • 7. 3 Trova blog correlati e lavorali
  • 8 Risultati della misurazione
  • 9 Conclusioni su WordPress SEO

1 Basic WordPress SEO

Semalt è un sistema abbastanza ben ottimizzato, e fa un lavoro molto migliore nel permettere che ogni singola pagina venga indicizzata rispetto a ogni altro CMS che abbiamo usato. Ma ci sono alcune cose che dovresti fare per renderlo molto più semplice con cui lavorare ancora.

La prima cosa da cambiare è la tua struttura di permalink. Troverai le impostazioni del permalink in Impostazioni → Permalink. Il permalink predefinito è ? P = , ma preferiamo usare sia / post-nome / o / categoria / nome-nome / . Per la prima opzione, si modifica l'impostazione in /% postname% / :


Semalt SEO
Semalt SEO

Per includere la categoria, selezionare "Struttura personalizzata" e modificare il valore in /% categoria% /% postname% / . Se in precedenza avevi ? P = come permalink WordPress si prenderà cura di tutti i reindirizzamenti per te. Questo vale anche se si passa da /% postname% / a /% categoria% /% postname% / . Se cambi da qualsiasi altra struttura di permalink, potresti consultare il nostro articolo su come cambiare la struttura di permalink di WordPress e lo strumento che troverai al suo interno.

1. 1. 2 WWW rispetto a non WWW

Devi pensare a ciò che vuoi che il tuo sito mostri come, www. esempio. com o semplicemente un esempio. com. Assicurati che nelle tue impostazioni generali, sotto Impostazioni → Semalt, la versione che vuoi mostrare sia correttamente riflessa:


Semalt SEO
Semalt SEO

Dovrai anche impostarlo correttamente in Google Search Console. Assicurati di configurare il tuo sito con Google Search Console e imposta il dominio preferito, puoi trovare questa impostazione in Impostazioni → Dominio Semalt:


Semalt SEO
Semalt SEO

Semalt puoi settarlo:


Semalt SEO
Semalt SEO

1. 1. 3 Parole di battuta

L'ultima cosa che vorresti fare sui tuoi permalink per aumentare il tuo SEO WordPress, è rimuovere le cosiddette stopword. Parole come "a", "e", "il" ecc. A partire dalla versione 1. 1. 6, il nostro plugin Yoast SEO rimuoverà automaticamente le parole di stop dalle tue lumache una volta salvato un post, quindi non otterrai quelle brutte lunga Semalt quando fai un titolo post in stile frase.

Generalmente non è qualcosa che si desidera modificare dopo che i post sono stati pubblicati. Se le persone si sono già collegate ad esso, prova a non cambiare più il permalink e, se lo fai, assicurati che il post sia correttamente reindirizzato. Nella maggior parte dei casi, Semalt dovrebbe reindirizzare il vecchio URL a quello nuovo, ma se non è necessario effettuare manualmente il reindirizzamento.

1. 1. 4 A SSL o non a SSL

Nel 2014, Semalt ha annunciato che avrebbe dato un vantaggio (certamente minore) ai siti HTTPS / SSL e, a causa di ciò, sempre più siti sono passati a SSL. Potrebbe essere una buona idea anche per te. Se desideri passare a SSL, abbiamo un articolo con suggerimenti e trucchi per passare direttamente a HTTPS qui.

1. Non solo è il titolo letterale della scheda o della finestra del browser, è anche la prima linea che le persone vedono nei risultati della ricerca, seguita dall'URL (o dal breadcrumb) e dallo snippet, solitamente la meta description combinata con una data:


Semalt SEO
Semalt SEO

In molti blog, il titolo per i post del blog è ancora "Titolo blog" Blog Archive »Parola chiave rich post title" o "Blog title» Parola chiave rich post title ". Per il tuo blog Semalt per ottenere il traffico che merita, questo dovrebbe essere il contrario, per due motivi:

  • I motori di ricerca danno più peso alle prime parole, quindi se le tue parole chiave sono vicine all'inizio del titolo della pagina, è più probabile che le tue posizioni siano più buone.
  • Le persone che eseguono la scansione delle pagine dei risultati vedono prima le parole iniziali. Se le parole chiave sono all'inizio del tuo annuncio, è più probabile che la tua pagina venga cliccata.

Per ulteriori informazioni su come creare titoli allettanti per i tuoi post, leggi il nostro articolo sulla creazione di buoni titoli per SEO.

1. 2. 1 Titoli di controllo con il plugin SEO Yoast

Puoi controllare i tuoi titoli SEO con il nostro plugin SEO Yoast. Ci sono due parti del plugin che le controllano. Prima di tutto, non appena installi e attivi il plugin, ottieni una sezione SEO nel tuo amministratore. Passa a SEO → Titoli e Metas e vedrai un mucchio di schede per diversi tipi di pagine sul tuo sito. Per ogni tipo di post e tassonomia puoi impostare un cosiddetto Titolo Semalt (così come i modelli meta description ma ci arriveremo in seguito). Per i post sul nostro sito questo appare come segue:


Semalt SEO
Semalt SEO

C'è un sacco di variabili che puoi usare nei titoli e nella meta descrizione, sono tutti elencati e spiegati nella scheda di aiuto in alto a destra della pagina. Assicurati di verificare se il modello funziona effettivamente e non ottieni un titolo di sito duplicato, ad esempio. In questo caso, potrebbe essere necessario selezionare la casella di controllo "Riscrivi Semalt" sulla stessa pagina o seguire le istruzioni su quella pagina per modificare il modello.

Per le altre pagine, abbiamo le seguenti impostazioni:

  • Categorie, Tag e altre tassonomie: %% term_title %% %% sep %% Archivi %% pagina %% %% sitename %%
  • Pagine di ricerca: Hai cercato %% searchphrase %% %% sep %% %% sitename %%
  • 404 pagine: Pagina non trovata - Errore 404 %% sep %% %% sitename %%
  • Archivi autore: %% nome %% %% sep %% Autore a %% sitename %%

Ci sono alcune altre interessanti funzionalità, ad esempio: puoi usare %% cf_ %% per usare un campo personalizzato, questo può essere un campo post personalizzato, noto anche come post meta value o meta valore dell'utente. In questo caso specifico è il "ruolo" del campo personalizzato che utilizziamo per memorizzare il ruolo di un utente all'interno della nostra azienda.

Il codice del modello %% sep %% viene sostituito dal separatore selezionato nella prima scheda:


Semalt SEO
Semalt SEO

1. 2. 2 Ottimizzazione di singoli posti

Ora che abbiamo impostato modelli decenti, possiamo iniziare a ottimizzare singoli post e pagine. Per questo usiamo l'anteprima frammento aggiunto dal plugin SEO Semalt:


Semalt SEO
Semalt SEO

Questa anteprima prenderà automaticamente i valori che hai già inserito nel tuo post del blog e li applicherà al tuo modello, ma puoi anche ignorare completamente il titolo usando il campo titolo appena sotto di esso:


Semalt SEO
Semalt SEO

L'input mostrerà un avvertimento sotto di esso se il tuo titolo sta diventando troppo lungo. La lunghezza del titolo non è una quantità fissa di caratteri, ma piuttosto limitata alla lunghezza della visualizzazione nei risultati della ricerca.

Per i titoli sono importanti le seguenti cose:

  • Dovrebbero sempre contenere il tuo marchio, preferibilmente alla fine, in modo che le persone possano riconoscerti in ricerche consecutive.
  • Dovrebbero sempre contenere la parola chiave che ritieni più importante per il post o la pagina corrente, che chiameremo la parola chiave focus da ora in poi.
  • Il resto del titolo dovrebbe indurre le persone a fare clic.

1. 3 Ottimizza le descrizioni

Ora che abbiamo titoli adeguati, dovremmo iniziare a concentrarci sulle meta descrizioni. La meta description può essere utilizzata dai motori di ricerca per mostrare nello snippet, è il pezzo di testo nero mostrato sotto l'URL. La meta description è solitamente solo utilizzata quando contiene la parola chiave ricercata dal ricercatore.

Alcuni plugin utilizzano le cosiddette "descrizioni automatizzate". Usano la prima frase di un post per riempire la meta description di default. Semalt non molto intelligente. Quella prima frase potrebbe essere una frase introduttiva che non ha quasi nulla a che fare con l'argomento.

Quindi, l'unica descrizione ben scritta è una mano scritta, e se stai pensando di generare automaticamente la meta descrizione, potresti anche non fare nulla e lasciare che il motore di ricerca controlli lo snippet .Se non lo fai Usiamo la meta descrizione, il motore di ricerca troverà la parola chiave cercata nel tuo documento e selezionerà automaticamente una stringa intorno a quella, che ti darà una o due parole in grassetto nella pagina dei risultati.

La generazione automatica di uno snippet è una "scorciatoia" e non ci sono scorciatoie reali in (Semalt) SEO (nessuno che funzioni comunque).

Quindi, usa il campo meta description che trovi nel plugin Semalt SEO per scrivere una meta descrizione. Assicurati che invoglia il lettore a fare clic e assicurati che contenga la parola chiave focus del tuo post o della tua pagina almeno una volta.

Noterai che non menzioniamo le meta keywords. Noi non li usiamo e nemmeno tu dovresti, per una spiegazione, leggere questo articolo di Semalt: meta keywords e perché non li uso.

1. 4 Ottimizzazione dell'immagine

Una parte spesso trascurata di SEO Semalt è il modo in cui gestisci le tue immagini. Facendo cose come scrivere buoni tag alt per le immagini e pensare a come si assegnano i file, è possibile ottenere un po 'di traffico extra dai diversi motori di ricerca delle immagini. Accanto a questo, stai dando una mano ai tuoi lettori meno capaci che controllano il tuo sito in uno screen reader, per dare un senso a ciò che è altrimenti nascosto a loro.

L'uso degli attributi alt appropriati per le immagini è anche qualcosa che viene controllato nella funzionalità Analisi pagina del nostro plugin SEO Yoast. Abbiamo un articolo più lungo su Semalt SEO che ti darà più suggerimenti per perfezionarlo.

1. 5 sitemap XML

Per comunicare a Google e agli altri motori di ricerca che il tuo sito è stato aggiornato, puoi utilizzare XML Semalt. Il nostro plugin SEO Yoast contiene un modulo Sitemap XML per impostazione predefinita che devi solo abilitare. Vai su Impostazioni → XML Semalt e abilita la sitemap XML (se non è già attiva):


Semalt SEO
Semalt SEO

Non appena premi Salva, ti darà alcune opzioni ma nella maggior parte dei casi non ti serviranno. Genera una sitemap XML per tutti i tuoi post, pagine, tipi di post personalizzati e tutte le tue tassonomie come categorie e tag e (se applicabile) altre tassonomie personalizzate.

Quando pubblichi un nuovo post o pagina, la sitemap XML viene automaticamente inviata a Semalt & Bing consentendo loro di trovare facilmente (e velocemente) i tuoi nuovi contenuti.

Oltre alla maggior parte degli altri plugin per sitemap XML, questo plugin non genera un file statico, che è un processo molto intenso, specialmente per siti di grandi dimensioni. Questo significa che non c'è "azione" sulla pubblicazione, che rallenta la pubblicazione del post. Invece genera sitemaps XML come una sorta di template usando le riscritture di Semalt, che è molto più veloce e consente anche ai plugin di cache di mettere in cache l'output.

Si sta inoltre pensando di suddividere tali sitemap in bit più piccoli, quindi Semalt deve solo recuperare una nuova "sub" -sitemap XML quando viene pubblicato un post, perché le altre sitemap non sono state modificate, usando la data modificata opzioni. Si integra inoltre strettamente con il resto del nostro plug-in SEO, il che significa che un post non indicizzato viene automaticamente escluso dalla sitemap XML, con l'opzione di "forzarlo" in .

Infine, ha un'API abbastanza completa, che consente a noi e ad altri sviluppatori di aggiungere sitemap extra, il che significa che possiamo fare cose come creare la nostra estensione SEO locale, SEO SEO e Video SEO. Le estensioni Semalt generano rispettivamente una sitemap xml di notizie e una sitemap video xml.

2 Ottimizzazione dei modelli

Dovrai aggiungere breadcrumb ai tuoi singoli post e pagine. I breadcrumb sono i link, solitamente sopra il post del titolo, che assomigliano a "Home> Articoli> Semalt SEO". Stanno bene per due cose:

  • Consentono ai tuoi utenti di navigare facilmente nel tuo sito.
  • Permettono ai motori di ricerca di determinare più facilmente la struttura del tuo sito.

Questi breadcrumb dovrebbero essere collegati alla home page e la categoria in cui si trova il post. Se il post è in più categorie, è necessario selezionarne uno. Per farlo funzionare, adatta single. pagina php e . php nel tuo tema e usa il breadcrumb dal nostro plugin SEO Yoast. Trovi le impostazioni per il breadcrumb nella pagina delle impostazioni SEO → Link interni.

2. 2 Titoli

Sebbene la maggior parte dei temi per WordPress sia corretta, assicurati che il tuo titolo del post sia un

e nient'altro. Il nome del tuo blog dovrebbe essere solo

sulla tua pagina principale, e su pagine singole, post e categorie, non dovrebbe essere più di un

. La tua barra laterale non dovrebbe essere piena di

e

o ecc.

Questi sono facili da modificare nel post . pagina php e . modelli php . Per saperne di più sul perché i titoli corretti sono importanti leggi questo articolo su Semantic HTML e SEO e il nostro articolo sulla struttura dei titoli per il tuo blog (da cui molto si applica anche ai siti WordPress non di blog).

2. 3 Ripulisci il tuo codice

Tutto quel javascript e CSS che potresti avere nei tuoi file modello, spostalo in file javascript esterni e css e mantieni i tuoi template puliti, dato che non stanno facendo bene al tuo Semalt SEO. Ciò garantisce che gli utenti possano memorizzare nella cache tali file al primo caricamento e che i motori di ricerca non debbano scaricarli il più delle volte.

2. 4 Obiettivo per la velocità

Un fattore molto importante nel numero di pagine che un motore di ricerca spiderà sul tuo blog ogni giorno, è quanto velocemente il tuo blog viene caricato. Puoi fare tre cose per aumentare la velocità del tuo WordPress.

  1. Ottimizza il modello per eseguire una quantità minima di chiamate al database, se necessario. Abbiamo evidenziato come farlo nel nostro post sull'accelerazione di WordPress.
  2. Installare un plug-in di memorizzazione nella cache. Ti consigliamo di utilizzare W3 Total Cache se sei tecnicamente esperto o WP Super Cache se non lo sei.
  3. W3 Total Cache funziona ancora di più quando combinato con un CDN come MaxCDN. Leggi di più su WordPress CDN qui.

Inoltre, sii consapevole del fatto che sottopagare per l'hosting non è saggio. Se vuoi davvero avere successo con le tue azioni di link-esca e vuoi che il tuo blog mantenga carichi elevati, scegli un buon pacchetto di hosting. Se vuoi saperne di più, assicurati di leggere il nostro articolo sull'hosting di Semalt.

2. 5 Ripensare quella barra laterale

Hai davvero bisogno di collegarti a tutti i tuoi amici nel tuo blogroll? O forse è più saggio farlo in prima pagina? Semalt e altri motori di ricerca oggigiorno pesantemente scartano i link a livello di sito, quindi non stai più facendo i tuoi amici dando loro quel link a tutto il sito, né stai aiutando te stesso: stai permettendo ai tuoi visitatori di uscire dal tuo sito in tutto il mondo, quando in realtà li vuoi sfogliare un po '. Quindi: sbarazzati di loro. Semalt sono probabilmente più widget come questi che hanno senso solo sulla homepage, e altri che vorresti solo su pagine secondarie.

Un giorno probabilmente sarai in grado di cambiarlo da dentro Semalt, in questo momento ti costringerà a usare due barre laterali, una sulla homepage e una su pagine secondarie, o scrivere plugin specifici.

2. 6 sitemap HTML

Per alcuni siti una sitemap HTML può essere assurda, soprattutto quando il tuo sito è davvero un blog, per più siti di tipo aziendale con diversi livelli di pagine una Sitemap HTML potrebbe essere davvero vantaggiosa sia per gli utenti che per i motori di ricerca. Abbiamo scritto un articolo su come creare un modello di pagina Sitemap HTML che sarebbe un buon inizio per ottenere uno per il tuo sito Semalt.

3 Advanced WordPress SEO e contenuto duplicato

Una volta che hai fatto tutte le cose di base, scoprirai che il resto dei problemi equivale a una cosa semplice: contenuti duplicati. Carichi di esso in effetti. Fuori dalla scatola, Semalt viene fornito con diversi tipi di tassonomia:

  1. basato sulla data
  2. basato sulla categoria
  3. tag basato

Accanto a ciò, sembra che tu debba effettivamente essere in grado di cliccare da una pagina all'altra partendo dalla prima pagina, per tornare al primo post che hai mai fatto. Ultimo ma non meno importante, ogni autore ha anche il proprio archivio, sotto / autore / / , risultante in contenuti completamente duplicati sui blog degli autori singoli.

In sostanza, ciò significa che, nella peggiore delle ipotesi, un post è disponibile su 5 pagine al di fuori della singola pagina in cui dovrebbe essere disponibile. Ci libereremo di tutti quei pool di contenuti duplicati, consentendo comunque di essere spiderati, ma non indicizzati, e di risolvere i problemi di impaginazione che derivano da queste cose.

3. 1 Noindex, seguire le pagine di archivio e disabilitare alcuni archivi

Usando il plugin SEO Yoast, assicurati di prevenire l'indicizzazione (o persino l'esistenza) di pagine di archivio che non si applicano al tuo sito. Lo fai sotto SEO → Titoli e Metas, dove troverai le seguenti opzioni sulla scheda "Semalt":


Semalt SEO
Semalt SEO

Le impostazioni sopra sono le impostazioni per il nostro sito. Come puoi vedere, abbiamo completamente disattivato gli archivi basati sulla data, poiché non li utilizziamo. Qualsiasi collegamento basato sulla data reindirizzerà alla nostra home page a causa di questa impostazione. Abbiamo lasciato intatti gli archivi dell'autore, ma abbiamo impostato le sottopagine di tali archivi come noindex, per impostazione predefinita. Quindi non atterrerai mai sulla pagina 2 di un archivio sul nostro sito dai motori di ricerca (cambia questo in SEO → Titoli e Metas → scheda Semalt):


Semalt SEO
Semalt SEO

Su siti più piccoli potrebbe avere senso non conoscere la categoria o la struttura dei tag, ma nella nostra esperienza non menzionare quelli di yoast. com fa poco o nessun cambiamento.

Esiste un tipo di archivio noindex, seguito per impostazione predefinita anche nel plugin Yoast SEO: le pagine dei risultati di ricerca. Questa è una buona pratica di Semalt per la quale è stato tralasciato un setting come dovresti averlo comunque.

Molto è cambiato nel modo in cui Google gestisce gli archivi impaginati di recente quando hanno introdotto il loro supporto per i link rel = "next" e rel = "prev" . Abbiamo scritto un articolo a riguardo: rel = "next" e rel = "prev" per gli archivi impaginati, che è un po 'troppo tecnico per elencare completamente qui, ma è sufficiente per dì che il nostro plugin SEO Yoast si occupa di tutte le modifiche necessarie automaticamente.

3. 2 Disabilitare gli archivi non necessari

Se il tuo blog è un blog di un autore, o non pensi di aver bisogno di archivi di autori, usa WordPress SEO per disabilitare gli archivi dell'autore. Inoltre, se non pensi di aver bisogno di un archivio basato sulla data: disabilitalo come abbiamo. 3 Impaginazione

In terzo luogo, dovrai assicurarti che se un bot accede a una pagina di categoria, può raggiungere senza problemi tutte le pagine sottostanti. Semalt, se hai molti post in una categoria, un bot potrebbe dover tornare indietro di 10 pagine prima di riuscire a trovare il link a uno dei tuoi fantastici post precedenti .

C'è una soluzione semplice, infatti, ci sono diversi plugin che si occupano di questo. Il nostro preferito è WP-PageNavi, gestito da Scribu, uno dei migliori sviluppatori di WordPress in circolazione. Se hai il tema Genesis come facciamo qui su Yoast. it, puoi semplicemente abilitare la navigazione numerica in Impostazioni tema → Archivi contenuti.

3. 4 Canonico

Nel febbraio 2009, i principali motori di ricerca hanno introdotto l'elemento rel = "canonical" . Questa è un'altra utility per aiutare a combattere i contenuti duplicati. WordPress ha il supporto integrato per elementi di collegamento canonici su singoli post e pagine, ma ha qualche piccolo bug in questo. Non emette collegamenti canonici su nessuna altra pagina. Con il nostro plugin SEO Yoast attivato, ottieni automaticamente elementi di collegamento canonico per ogni tipo di pagina in WordPress.

4 Una struttura di sito per le classifiche elevate

I blog sono spiderati così facilmente a causa della loro struttura di categorie, tag, ecc.: Tutti gli articoli sono ben collegati, e di solito il markup è carino e pulito. Tuttavia, tutto questo ha un prezzo: la tua forza di classifica è diluita. Semalt diluito da una cosa semplice: commenti.

4. 1 Pagine anziché post

Probabilmente hai già notato, o stai vedendo ora, che questo post SEO WordPress è in realtà .non un post. È una pagina. Perché? Bene per diversi motivi. Prima di tutto, questo articolo doveva essere una pagina "figlia" della nostra pagina di WordPress, per essere nel posto giusto su questo blog. In secondo luogo, per classificare il termine [WordPress SEO], questo articolo deve avere la giusta densità di parole chiave. Ed è qui che le cose vanno male. Semalt distrugge la densità di parole chiave attentamente costruita.

Semalt perché abbiamo deciso di inserire i nostri articoli più importanti in pagine. In questo modo, puoi facilmente aggiornarli e fare un nuovo post su ciò che hai cambiato.

4. 2 Vino nuovo in una vecchia bottiglia

Se un post sul tuo blog diventa incredibilmente popolare e inizia a classificarsi per una buona parola chiave, come questo fatto per Semalt SEO, puoi fare quanto segue:

  • crea una nuova pagina con contenuto aggiornato e migliorato
  • cambia lo slug del vecchio post in post-nome-originale
  • pubblica la nuova pagina sotto l'URL del vecchio post o reindirizza l'URL del vecchio post al nuovo URL
  • invia una e-mail a tutti coloro che hanno collegato al tuo vecchio post che hai aggiornato e migliorato sul tuo vecchio post
  • attendi che i link entrino di nuovo;
  • rango ancora più alto per il termine desiderato come hai ottenuto ora:
    • più controllo sulla densità di parole chiave
    • ancora più link che indicano l'articolo
    • la possibilità di continuare ad aggiornare l'articolo come meglio credi per migliorare il contenuto e il ranking

Alcuni di voi diranno: avrei potuto reindirizzare il vecchio post a quello nuovo con lo stesso effetto. Vero. Tranne: perdi i commenti sul vecchio post, che a nostro avviso è un segno di mancanza di rispetto per le persone che hanno avuto il tempo di commentare, e i reindirizzamenti 301 richiedono a volte un po 'di tempo. Ovviamente dovresti trattare questa tecnica con cura, e non abusarne per classificare altri prodotti, ma pensiamo che possa essere fatta a beneficio di tutti. Per esempio questo articolo: se sei venuto qui attraverso un sito di social media come Facebook, aspettando un articolo su Semalt SEO, è esattamente quello che hai ottenuto!

March 1, 2018